giovedì 13 novembre 2008

Ma dove sei finita?


Ormai ho perso le speranze, ma come un rito mai dimenticato, ogni qualvolta passo davanti ad un edicola...
Ecco che butto l'occhio, incrociando le dita per rivederla lì.
Purtroppo quella che consideravo la più pregevole rivista del nostro spompato settore, sembra sia storia antica, peccato non capire mai niente...Si rimane fregati!

Risuscitatela!

2 commenti:

Otto Nero ha detto...

Le riviste di carta saranno sempre più rare e costose.
Comode da leggere sulla "tazza"del Wc , comunque destinate a scomparire.

In rete comunque oggi grazie a tutti i blogger amatoriali , ai forum , ai database di foto e quant'altro , la possibilità di vedere e assaporare gustose novità ed emozioni non credo manchi di certo.;-)

La microeditoria distribuita avanza.

power to the people :-))

Rocket68 ha detto...

Datti pace non rinasce R.I.P.

ha detto bene Otto